HomeUltime NewsFiere e AsteFiere internazionali auto d'epoca 2022: gli eventi da non perdersi

Fiere internazionali auto d’epoca 2022: gli eventi da non perdersi

Anche il 2021 sta per volgere al termine. Signori, il 2021… Nel bel mezzo dell’inizio di un millennio in cui si credeva che le auto volassero. Invece no, tutt’altro, le auto sono sempre più con le “gomme per terra”.

Se il mercato dell’auto nuova soffre terribilmente con la bufala delle auto elettriche, quello delle auto storiche con motore e meccanica vera continua a ottenere un enorme consenso. Purtroppo, secondo noi, e questa ne è la riprova, l’auto nuova è diventata esclusivamente figlia del marketing, le auto d’epoca invece sono ancora figlie della passione (di guidare) e del design.

Per questo l’auto d’epoca crea vera e propria dipendenza. Ecco allora un veloce vademecum di appuntamenti fieristici, Covid permettendo, che non sarebbe da lasciarsi sfuggire per nulla al mondo.

Inizio 2022: solite incertezze da Covid, Maastricht rimandata a settembre

La voglia di prenotare, partire, visitare ed eventualmente trattare o aggiudicarsi l’auto d’epoca dei propri sogni c’è tutta e forse ancora di più. Come ogni inizio anno, anche il 2022 sarebbe dovuto iniziare spumeggiante con l’appuntamento dell’Interclassics Maastricht, che di solito si tiene a metà gennaio, il weekend dopo la fine delle feste natalizie. Peccato, non è così neanche quest’anno, perché è stato spostato all’8, 9, 10 e 11 settembre 2022.

Questo Salone, della durata di 4 giorni, da giovedì a domenica, è semplicemente fantastico perché posizionato nel punto nevralgico del collezionismo di auto d’epoca europeo, ovvero nei Paesi Bassi. Non è enorme, ma c’è un’interessantissima varietà di auto d’epoca, molte delle quali non si incontreranno mai qui in Italia.

Inoltre, era popolato anche da un interessante asta dove si potevano fare buoni affari. Interclassics Maastricht è un elegante Salone a carattere prevalentemente commerciale per fortuna, quindi non è difficile realizzare il proprio sogno: ci sono tanti dealer, come anche privati, che espongono i loro gioielli su ruote.

Poco spazio ai ricambi e altrettanto per i club. La vera anima però rimane il commercio. Si consiglia vivamente una visita, come anche all’Interclassics Bruxelles, che si terrà dal 18 al 20 Novembre 2022: l’organizzatore è lo stesso.

Febbraio 2022: tutti a Parigi al Retromobile

Fiera come poche ce ne sono in giro per il mondo, Retromobile 2022 di Parigi, che se tutto va bene (Covid) si terrà dal 2 al 6 febbraio, è il Salone degli eccessi per eccellenza.

Tutto è grande qui, tutto è unico, tutto è importantissimo. A partire dalle aste che si tengono in concomitanza con il Salone. Di solito apre le danze la Casa d’Aste americana RM Sotheby’s in una location esclusiva, che punta molto sulle auto d’epoca sportive e ricche di storia, quindi la Casa d’Aste inglese Bonhams, con le sue auto anche prebelliche, e il top del top, la Casa d’Aste francese Artcurial, che presenta ogni anno incredibili ritrovamenti e auto d’epoca sempre molto particolari.

Inutile dire, non ne abbiano le altre Case d’Asta, che il nostro appuntamento preferito è quello organizzato da Artcurial. Tra l’altro, l’asta è tenuta dai tre bravissimi banditori ed è un vero e proprio spettacolo vederla.

L’asta di Artcurial si tiene direttamente in fiera, di solito il venerdì pomeriggio, e occupa una importante parte dell’esposizione fieristica. Sono davvero molti gli spettatori, così come gli offerenti. Di solito, durante tutte queste aste di Parigi, si assiste ogni anno a dei veri e propri record di aggiudicazioni. Ovviamente, già da metà mese di gennaio sono pubblicati tutti i cataloghi completi, per capire al meglio dove dirigersi secondo i propri gusti.

Oltre alle aste, che occupano sinceramente una parte molto interessante di Retromobile Parigi, c’è un settore della fiera dove vengono esposte auto d’epoca fino a 25.000 euro, e poi nel padiglione centrale ci sono vere e proprie “chicche” da miliardari. Tant’è. Non è tutto. I

nteressantissima e molto curata è la parte delle Automobilia, per gli appassionati di cimeli e tutto ciò che gira intorno all’auto d’epoca: praticamente l’antiquariato dell’auto storica. E poi ancora modelli e modellini rari e ultra-rari, arte, mostre dedicate e tanto altro ancora. Sognare a occhi aperti, qui a Parigi può diventare realtà.

Marzo 2022: una dietro l’altra, Retro Classics Stuttgart e Techno Classica Essen Siha (il TOP)

Sempre che il Covid lo permetta, a Marzo invece bisogna spostarsi in Germania. Dal 17 al 20 marzo si terrà la fiera Retro Classics a Stoccarda e il weekend dopo, dal 23 al 27 marzo, l’evento fieristico più atteso dell’anno forse insieme a quello di Parigi, se non di più: il Techno Classica di Essen.

Facilmente raggiungibili entrambi con aerei low-cost, il Retro Classics di Stoccarda è un immenso Salone dove si possono ammirare soprattutto le infinite varianti di auto d’epoca delle storiche Case Automobilistiche del posto, come Mercedes e Porsche.

La fiera è veramente estesa ma, a nostro avviso, non ha ancora un’anima commerciale dove è possibile realizzare il proprio sogno. Sono tante le auto d’epoca da poter ammirare, incluse quelle dei privati, ma ancora non è a livello del Techno Classica di Essen. Merita comunque di essere vista.

Il vero e proprio appuntamento dell’anno rimane il Techno Classica di Essen, immensa fiera che come e più di Parigi per certi versi abbaglia anche il visitatore più inesperto e fa innamorare anche chi fino al minuto prima dell’ingresso non era minimamente interessato alle auto d’epoca. Un evento veramente eccezionale che, come Retromobile di Parigi, coinvolge e attira visitatori di tutto il Mondo.

Al Techno Classica di Essen e al Retromobile di Parigi, per capirsi, si riesce a delineare bene il polso del mercato. Fiera dall’anima prevalentemente commerciale, tutto quello che non trovi nelle altre fiere del Mondo, sicuramente a Essen c’è.

Inoltre, fino all’ultima edizione svolta, erano presenti due grandi appuntamenti d’asta, per aggiudicarsi l’auto d’epoca dei propri sogni a colpi di batture al rialzo.

Al Techno Classica di Essen ci sono dealer da tutto il mondo con un’offerta estremamente variegata di auto d’epoca. Molto vasta è anche l’offerta dei privati, sia all’interno dei padiglioni, sia all’esterno.

In qualche angolo del Salone, più o meno nascosto, è sicuro che il tuo affare ti aspetta. Altrettanto vasta è la parte dei ricambi, delle automobilia, delle mostre tematiche e della Vita di Club, davvero uno spettacolo da andare a vedere. Non si può non andare a vedere un Salone come il Techno Classica di Essen, il “Sancta Sanctorum” insieme a Retromobile di Parigi delle fiere Europee.

Maggio 2022: spazio alla varietà motoristica al Motorworld-Classics-Bodensee

Tutto sommato a pochi passi dal Nord Italia, a Friedrichshafen, al confine tra Svizzera, Austria e Germania, si tiene uno degli eventi fieristici più spettacolari da vedere a livello turistico: il Motorworld-Classics-Bodensee che si dovrebbe tenere, Covid permettendo, dal 6 all’8 maggio.

La fiera ha dimensioni medio-grandi ed è assolutamente da visitare per la spettacolare varietà motoristica d’epoca esposta. Qui si possono vedere (e provare, in alcuni casi), aerei, dirigibili, veicoli anfibi, veicoli da gara, insomma tutto ciò che abbia un motore.

Inoltre una grande parte della fiera è occupata ovviamente dal mercato, con dealer e privati che mettono in vendita le loro auto d’apoca. Chiunque raggiunga il Salone con la propria auto d’epoca poi, può esporla tra i padiglioni.

Interessante l’immancabile esposizione dei trattori d’epoca e quella del campeggio (d’epoca), organizzata dal Museo Hymer. Nonostante l’abbondanza di veicoli d’epoca esposti in vendita, qui il visitatore non viene tanto per fare affari, ma per ammirare appunto tutto ciò che ha creato l’uomo in tema di motorismo.

La location poi è eccezionale, grazie alla presenza del lago, e sono numerosi gli eventi fuori salone.

Ottobre 2022: ripartenza a Salisburgo (A) con il Classic Expo

Dopo la pausa estiva, popolata naturalmente da mille eventi, raduni e aste mondiali, è la volta di dirigersi verso la meravigliosa città di Salisburgo per assistere all’elegantissimo Salone Classic Expo Salzburg, che si terrà dal 14 al 16 Ottobre, in genere quindi la settimana prima dell’italianissimo Salone dell’Auto e Moto d’Epoca di Padova.

Atmosfera da elegante salotto buono, ovattata. Qui è la patria dei veicoli d’epoca austriaci Steyr-Daimler-Puch, sempre più richiesti dai collezionisti di tutto il Mondo. Qui non è difficile imbattersi in sportivissime Steyr-Puch 500 TR o nel più piccolo fuoristrada per eccellenza, l’ambitissimo Steyr-Puch Haflinger.

La fiera di auto d’epoca di Salisburgo ha un’anima piuttosto commerciale, grazie anche alla presenza dell’incanto organizzato dalla Casa d’Aste Dorotheum, che propone sempre una variegata offerta di auto d’epoca per tutti i tipi di clientela, o meglio per tutte le tasche.

L’asta del Dorotheum è imperdibile anch’essa proprio per questo: si attende con ansia l’uscita del catalogo per puntare il dito sull’auto d’epoca che si vorrebbe possedere. Molte volte si possono strappare veri e propri affari, grazie all’attenta selezione dei responsabili. Di solito, almeno il 95% dei lotti trova qui un nuovo proprietario.

A parte l’asta, il Salone Classic Expo Salzburg vale la visita per la possibilità di rifarsi gli occhi su veicoli veramente ben curati. Anche qui esiste un’area dedicata ai privati, alle mostre a tema, ai ricambi e alle automobilia. Dopo la fine della fiera, ma soprattutto dopo la fine dell’asta di Dorotheum di sabato sera, tradizione vuole di recarsi allo storico birrificio di Salisburgo per cenare e bere forse la migliore birra del mondo, accanto all’università.

Con questa lista di fiere esclusive tutte da visitare, speriamo di aver fatto cosa gradita per addolcire il ritorno dalle Vacanze di Natale, in attesa di eventi… forse anche più interessanti. Buon Natalee felice anno nuovo!

P

C

Leggi anche




Più letti

Fiat Panda 4×4 prima serie: la...

La Panda 4x4 prima serie è un’utilitaria e una fuoristrada che sa fare molto bene il suo dovere, quello di arrampicarsi sui terreni più...

Immatricolazione auto storica… qualche consiglio per...

In un contesto che è sempre meno nazionale e più internazionale, può capitare facilmente ormai acquistare (o vendere) un'auto oltre confine. Ecco tutto quello...

Steyr Puch Haflinger: bisogna per forza...

Della storia del piccolo veicolo fuoristrada austriaco prodotto a Graz sono state scritte pagine e pagine, rintracciabili un po' su tutto il web. Ma...

Volkswagen Maggiolino e derivati, mon amour

Le Volkswagen Maggiolino, naturalmente quelle non troppo in stato di rottame, continuano a segnare risultati di vendita sempre importanti. Perché piacciono, soprattutto in stato...

Steyr Puch Pinzgauer: che bello acquistarne...

Lo Steyr Puch Pinzgauer, disponibile a 4 o a 6 ruote motrici, è senz'altro un veicolo storico dalle capacità fuoristrada estreme, anche grazie alla...