Aste online Bilweb Auctions: il 17 giugno 2020 è possibile aggiudicarsi una delle due interessanti Volkswagen Beetle split windows del 1951

Scade il prossimo 17 giugno 2020 la possibilità di aggiudicarsi su Bilweb Auctions due interessanti Volkswagen Beetle split window, e quindi molto anziani, di cui uno “ragtop”, ovvero con tettuccio in tela.

1951 Volkswagen 10/11 C – stima 22100-24000 euro

Il primo VW per ordine di apparizione a catalogo online è questo Volkswagen Beetle 10/11C del 1951. Nella descrizione si legge che questa Volkswagen prima serie è stata recentemente venduta nel Södermanland, in Svezia. È stata restaurata quindici anni fa. L’auto è funzionante e si piazzò al secondo posto nel Concour de Charme 2005 di Gärdesloppets.

Valutazione delle condizioni

  • Condizioni tecniche: Va molto bene, come previsto.
  • Condizioni interne: Molto bella. Tappezzeria restaurata.
  • Condizioni esterne: Ottime. Alcune bolle in alcuni punti. Alcuni piccoli graffi sulla vernice.
  • Condizione generale: Un’auto in ottime condizioni che è stata restaurata 15 anni fa.

1951 Volkswagen 10/12 G Ragtop/Tetto apribile “barnfind” – stima 14400-19200 euro

Questo secondo esemplare, anche se in condizioni non proprio da circolazione, è però un raro barnfind Volkswagen 10/12 G Ragtop con tetto apribile in tela del 1951. Dalla descrizione del catalogo si legge che la vettura non è più immatricolata da quasi cinquant’anni. Prodotta nel 1951, probabilmente è stata immatricolata verso la fine dell’aprile 1952. All’interno si trova una radio molto insolita che probabilmente è stata installata quando l’auto era nuova. Sembra che abbia ricevuto una revisione importante intorno al 1960. Il motore è stato cambiato. I paraurti risalgono al 1960 circa.

Valutazione delle condizioni

  • Condizioni tecniche: Non testata. Il motore è bloccato.
  • Condizioni interne: In cattivo stato.
  • Condizioni esterne: Ruggine. Riverniciata. Il colore originale è verde chiaro. Paraurti e luci posteriori non originali.
  • Condizione generale: Una scoperta rinnovabile che è stata usata per l’ultima volta intorno al 1971/72.