HomeUltime NewsFiere e AsteUNA FORD GPW SAS DEL 1942, SOPRAVVISSUTA NEL DESERTO NORDAFRICANO DELLA SECONDA...

UNA FORD GPW SAS DEL 1942, SOPRAVVISSUTA NEL DESERTO NORDAFRICANO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, IN ASTA AL TECHNO CLASSICA ESSEN (24-28 GIUGNO 2020) DA RM SOTHEBY’S

Molto interessante è questa Ford GPW che venne scoperta nel deserto tunisino del Nord Africa insieme a un’orda di veicoli militari abbandonati. Quando venne trovata, fu inviata in Italia per un completo restauro.

Costruita per l’Esercito degli Stati Uniti

Il VIN del veicolo indica che questa vettura proviene dal secondo gruppo di veicoli costruiti per l’Esercito degli Stati Uniti, e che è stata impiegata come veicolo da combattimento nel deserto durante la Seconda Guerra Mondiale nell’avverso clima desertico del Nord Africa. La sua storia poi tra questo ultimo momento e gli anni successivi fino a quando è stata scoperta si sono persi nella storia.

Impiego “universale”

Le Jeep erano senz’altro tra i veicoli più strategici durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti il ​​presidente Eisenhower la definì “una delle tre armi decisive che gli Stati Uniti avevano messo in campo durante la Seconda Guerra Mondiale”. Le Jeep furono fornite anche alle forze alleate tra cui Gran Bretagna, Australia, Nuova Zelanda, Canada e Russia. Dopo la guerra le Jeep avrebbero anche ispirato il design delle Land Rover e delle Toyota Land Cruiser, nonché probabilmente ogni altro veicolo a quattro ruote motrici di quegli anni.

Le Jeep della SAS

Anche gli inglesi utilizzarono le loro Jeep: alcune di loro furono assegnate al reggimento SAS (Special Air Service) appena formato. La principale unità delle forze speciali del Regno Unito usò le Jeep per una serie di raid vitali dietro le linee nemiche durante la Seconda Guerra Mondiale e nei decenni successivi. Le SAS utilizzarono le Jeep appositamente preparate nel critico teatro di guerra nordamericano. La Ford GPW che si vede qui è stata costruita secondo le specifiche utilizzate dall’unità delle forze speciali britanniche durante la guerra, incluse le armi come la mitragliatrice Browning.

Jeep super attrezzate

A causa della natura delle incursioni dietro le linee nemiche eseguite dalla SAS, in genere le Jeep di questo corpo avevano bisogno di molto carburante, armi e attrezzature varie. Questa Jeep infatti ha una marea di taniche montate davanti e dietro sia per il carburante che per l’acqua, nonché armamenti ed equipaggiamento vario. Alcune Jeep del deserto (come questa) presentavano le griglie tagliate per ottenere più flusso d’aria per raffreddare il radiatore. Molte Jeep sono state modificate dai soldati durante la guerra e di conseguenza il veicolo era in grado di svolgere una vasta gamma di compiti per cui non era stato originariamente progettato.

In asta da RM Sotheby’s a fine giugno

Questa insolita Ford GPW del 1942 con specifiche SAS, sarà uno dei pezzi interessanti in asta da RM Sotheby’s a Essen a fine giugno, e viene offerta senza riserva. Per saperne di più o registrarsi per fare un’offerta, basta cliccare qui.

Leggi anche




Più letti

Fiat Panda 4×4 prima serie: la...

La Panda 4x4 prima serie è un’utilitaria e una fuoristrada che sa fare molto bene il suo dovere, quello di arrampicarsi sui terreni più...

Immatricolazione auto storica… qualche consiglio per...

In un contesto che è sempre meno nazionale e più internazionale, può capitare facilmente ormai acquistare (o vendere) un'auto oltre confine. Ecco tutto quello...

Steyr Puch Haflinger: bisogna per forza...

Della storia del piccolo veicolo fuoristrada austriaco prodotto a Graz sono state scritte pagine e pagine, rintracciabili un po' su tutto il web. Ma...

Steyr Puch Pinzgauer: che bello acquistarne...

Lo Steyr Puch Pinzgauer, disponibile a 4 o a 6 ruote motrici, è senz'altro un veicolo storico dalle capacità fuoristrada estreme, anche grazie alla...

Technorama Ulm 2022: di interessante c’era…

Technorama Ulm è sempre una bella fiera da vedere, soprattutto per chi voglia mettere insieme un'auto in restauro o chi cerca qualcosa di nuovo...